'We' comes from God, 'I' from the Devil

a libertarian tumblr

14 notes

Ideas: Ferguson, Los Angeles, and a 14th Century Sultan

laliberty:

Interesting:

Ibn Battuta, a fourteenth century North African world traveler, spent some time in the employ of Mohammed ibn Tughluq, the fabulously wealthy sultan of Delhi. The Rehla, Ibn Battuta’s account of his travels, contains a section on bad things about the Sultan and a section on good things about the Sultan. One of the good things he describes is an incident where Mohammed struck a young man with no legal justification for doing so. The young man took the case to court, the Sultan made no attempt to block it, and the verdict was that the victim was entitled to either monetary compensation or retaliation. He chose the latter, struck the Sultan, and, ibn Battuta tells us, he saw the Sultan’s turban fall to the ground. Reading the passage, it is clear that the author thought that was how rulers ought to behave, holding themselves subject to the same law as everyone else, but usually didn’t, hence that ibn Tughluq’s willingness to accept a legal judgement against himself was admirable.
I was reminded of the passage by recent news stories about unarmed men shot dead by police under circumstances where, it is alleged, there was no legal justification. Such incidents occasionally lead to the policeman responsible being disciplined. They practically never, so far as I can tell, result in his being charged with homicide, tried, and, if convicted, jailed. 
It would be nice if our legal system could at least come up to the standards of a fourteenth century sultan.

10 notes

Campania, Padre Zanotelli contro Caldoro: “hai privatizzato l’acqua, hai tradito il tuo popolo”

apophis:

Raramente è stato dato di leggere tante cazzate tutte in fila. Oggi voglio abbandonare per un secondo la comprovata Teoria della Montagna di Merda, secondo cui per smontare le fregnacce partorite in 20 secondi da questo imbecille serviranno decine di minuti se non ore:

1) La GORI è privata. FALSO. 


Sul sito aziendale http://www.goriacqua.com/ViewCategory.aspx?catid=27ba3c1c2d004b6f8c3174065c999cd6
si può vedere tranquillamente come la GORI sia a maggioranza pubblica, poichè il 62.95% delle quote è direttamente in mano ad enti pubblici, ed il restante 37.05% è detenuto da ACEA. La quale ACEA è a sua volta al 51% del Comune di Roma. Per cui la quota privata della GORI è di circa il 18.5%.

2) “La decisione di Caldoro è il tradimento di quello che il popolo campano ha votato ed è ora legge di Stato.” FALSO.


La decisione è l’esatta conseguenza, contro cui imbecilli come lo scrivente vi avevano ammonito, del referendum truffa che idioti come questo qua hanno promosso MENTENDO su quale fosse l’argomento del medesimo. Il referendum non ha MAI stabilito che gli acquedotti non possano essere ceduti a privati (cosa che peraltro nel caso abbiamo già visto essere falsa). Il referendum ha abolito l’obbligo di gara per l’assegnazione. Per cui di fatto ogni amministratore è libero di dare l’acquedotto A CHI CAZZO GLI PARE. Pubblico o privato che sia.

3)”La decisione di Caldoro e del suo consiglio regionale è la più clamorosa sconfitta della politica. ” FALSO.


E’ la più clamorosa VITTORIA della politica. Gestire beni pubblici senza dover rendere conto a nessuno, a decisione discrezionale, senza la trasparenza minima procurata da una procedura di gara. La politica sopra tutto. E’ il motivo preciso per cui tutti, indistintamente, gli amministratori locali hanno fatto campagna per i referendum. 
Prima gli avete dato le chiavi del gineceo. E ora vi lamentate se si stanno scopando tutto quello che gli passa sotto mano. Non siete solo idioti, siete un cartone animato vivente.

(via oh-tempo-le-tue-piramidi)

101 notes

Ti vengono a prendere in elicottero in un posto in cui il livello di cultura rurale è tale da credere alle maledizioni portate dall’uomo bianco e da fuggire dagli ospedali perché percepiti come luoghi di morte. Arrivi negli Stati Uniti ti mettono nel reparto più isolato del Nord America in quarantena e venti giorni dopo con un vaccino sperimentale ti hanno curato da una malattia mortale. Non c’è un esempio più lucido delle capacità degli esseri umani e della scienza. Da quella che fa volare gli elicotteri a quella che conosce le molecole e il DNA. E tu, uomo di scienza, medico, in primissima linea, profondo conoscitore delle dinamiche cui si avviluppa l’ignoranza dei paesi sottosviluppati, alla prima intervista che rilasci dici questa frase: “sono vivo perché mi ha salvato dio”. Due cose: no, ti hanno salvato gli uomini, e poi sei un irresponsabile imbecille.

Simone Tolomelli on fb

Attenzione: caduta di braccia, mascella e palle (se possidenti).

(via marikabortolami)

(via scarligamerluss)

47 notes

angelclark:

Every Sunday, This New York Hair Stylist Gives Free Haircuts To The Homeless 

Mark Bustos, a hair stylist in New York, spends his Sundays (the only day he has off of work) walking the city’s streets giving haircuts to the homeless – people who couldn’t otherwise afford them.

Bustos got the idea after visiting family in the Phillippines in 2012 and renting a barber to give haircuts to needy local children. He says that his most memorable “client” was a man named Jemar Banks; “He didn’t have much to say throughout the whole process, until after I showed him what he looked like when I was done… The first thing he said to me was, ‘Do you know anyone that’s hiring?’“

(via apophis)